OLIVER RESSLER: DUE FILM @ VENICE CLIMATE CAMP 2022

English | Italiano

Proiezioni

Oliver Ressler

8 Settembre ore 21:00

Il regista sarà presente

Condividi l’evento Fb

🌿 parte del programma Art for Radical Ecologies Manifesto
Un progetto di @instituteofradicalimagination_ & @saledocks per @venice_climate_camp 2022
📍Venice Climate Camp, Lido di Venezia/ Piazzale Ravà
📩 Entrata libera
⛺Per informazioni sull’ospitalità e la logistica al Venice Climate Camp: info@veniceclimatecamp.comhttps://www.veniceclimatecamp.com/it/


Everything‘s coming together while everything‘s falling apart: Venice Climate Camp
Un film di Oliver Ressler, 4K, 21 Min., 2020

Questo film celebra il Venice Climate Camp del settembre 2019. 

Lasciando il camp del Lido all’alba, 200 attivisti si sono fatti strada nel cuore della Mostra del Cinema di Venezia, dove hanno occupato il red carpet per nove ore. Sfruttando appieno la presenza dei media internazionali, gli attivisti hanno attirato su di sé l’attenzione mondiale per la cerimonia di premiazione del festival, dirottandola poi sull’agenda del movimento per il clima. La Mostra del Cinema di Venezia in quanto tale non era l’obiettivo del blocco, ma gli attivisti hanno assunto una posizione fortemente critica nei confronti della sua negazione di un’importante opportunità per chiedere pubblicamente giustizia climatica.



The path is never the same
Un film di Oliver Ressler, 4K, 27 min., 2022

Questo film si concentra su due sistemi complessi e auto-organizzati: una foresta e un’occupazione. La foresta di Hambacher, vicino a Colonia (DE), è diventata la scena della più lunga occupazione di alberi d’Europa. Dal 2012, circa 200 persone vivono in questa foresta per impedirne il disboscamento da parte della società energetica RWE, che vuole estrarre lignite. Il film riflette sulla foresta come spazio vitale e sulla necessità di affrontare il vandalismo climatico perpetrato in nome dell'”attività economica”. Le persone qui si organizzano in modo non gerarchico, stando – come dice un attivista nel film – “proprio come gli alberi, uno accanto all’altro, sullo stesso piano”.